Isole Borromee

D avanti Stresa immerse nelle meravigliose e incantevoli acque del Lago Maggiore si aprono le tre Isole Borromee: Isola Bella, Isola Madre e l’Isola dei Pescatori.
Il lago Maggiore è stato sin dal Settecento il luogo prediletto di villeggiatura della famiglia Borromeo. Divenuti i proprietari delle isole intorno al XIV secolo iniziarono a costruirvi ville con magnifici giardini.

Isola Bella.

Per quanto fantastica e meravigliosa possa essere ed è l’isola Bella, è tuttavia bellissima
(C. Dickens 1844).
L’isola iniziata a essere costruita nel 1632 da Vitaliano VI Borromeo, che la trasformò da scoglio in giardino fiorito, si presenta come un vascello che fluttua sulle azzurre acque del lago. A prua Palazzo Borromeo a poppa la piramide tronca a scaloni che domina il giardino all’italiana come il castelletto dei velieri.
Il Palazzo Borromeo si presenta sontuoso con ambienti incantevoli e rifiniti da marmi e stucchi ed arredati da oggetti di valore in piena sintonia con il barocco italiano. Le pareti dei saloni sono occupate da tele ed arazzi, i mobili di pregio e le sculture sono di produzione fiamminga del XV secolo.
Tra le sale di maggiore interesse: sala delle Armi, sala delle Medaglie, sala della Musica (famosa perché nell’aprile del 1935 si svolse la conferenza di Stresa organizzata da Mussolini), la sala di Napoleone (che qui soggiornò nel 1797 insieme a Giuseppina Beauharnais), la sala della Conversazione, la sala da Ballo e la Galleria degli Arazzi.
Da poco sono state restaurate e riaperte al pubblico (marzo 2014) le sei grotte decorate con conchiglie che si trovano nei livelli inferiori del palazzo, ideate dagli architetti come luoghi di ristoro e di frescura durante le torride giornate estive.
Il giardino del palazzo è considerato l’esempio più importante di giardino barocco all’italiana, in cui gli alberi sono sempreverdi e le siepi sono potate ad arte. Molte specie vegetali sono di provenienza esotica e si aggirano in libertà pavoni bianchi.

Isola Madre.
L’isola Madre è il luogo più voluttuoso che abbia mai visto al mondo
(G. Flaubert 1845)
L’isola Madre è la più grande delle tre isole Borromee, in posizione più defilata rispetto all’Isola Bella e all’Isola dei Pescatori, fu probabilmente la prima tra le tre isole ad essere abitata. Il suo giardino è uno tra più antichi e più noti giardini botanici di tutto il mondo. Il giardino barocco all’italiana si sviluppa su più terrazze e presenta un microclima assai favorevole allo sviluppo di glicini, rare piante subtropicali, fiori esotici e uccelli dai colori sgargianti (popolato da variopinti pappagalli, fagiani cinesi e  da eleganti pavoni).
Sulla sponda meridionale si affiancano l’antico palazzo, al cui interno si conservano prestigiosi arredi di Casa Borromeo, e la cappella di famiglia con la bella facciata decorata da pannelli in terracotta. Da non perdere l’eccezionale esposizione dei Teatrini delle Marionette del con pezzi del Settecento e Ottocento.

Isola dei Pescatori.
L’isola dei Pesatori (isola Superiore) è l’unica tra le Borromee ad essere abitata tutto l’anno, ospita un piccolo villaggio caratterizzato da una piazzetta racchiusa da vicoli stretti che conducono alla passeggiata sulla punta settentrionale dell’isola. Le case sono state costruite a più piani per sfruttare al meglio il poco spazio a disposizione, sono dotate di lunghi balconi indispensabili per essiccare il pesce. Abitata già settecento anni fa, l’isola ha una chiesa parrocchiale dedicata a San Vittore: a Ferragosto nel corso della processione la statua raffigurante il santo patrono viene trasportata in barca attorno alle isole.

| |

VerbaniaItaliaEuropalagotutti

Ti potrebe anche interessare

La Festa dei Ceri

NotOnlyTrips

La festa dei Ceri si svolge ogni anno il 15 maggio, alla vigilia della festa del Santo patrono di Gubbio Sant’Ubaldo Baldassini. I Ceri sono tre alti e pesanti...

Il Ponte sul Brenta

NotOnlyTrips

Il Ponte sul Brenta, detto anche Ponte Vecchio, Ponte di Bassano o Ponte degli Alpini è uno dei ponti più caratteristici d’Italia nonché il più celebre dei monumenti bassanesi. ...

Il Carnevale di Putignano

NotOnlyTrips

Il Carnevale di Putignano è senza dubbio uno dei carnevali più datati d'Europa; inoltre è anche il più lungo in assoluto: inizia infatti il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano...