al mare con i cinghiali

S ituate a sud della città di Grosseto a pochi chilometri dal paese di Alberese, si trovano la magnifiche spiagge del Parco Naturale della Maremma, collocate all’interno dell’omonimo parco. Tra le più rinomate sono la spiaggia di Colleungo (presenta un bellissimo sistema dunale integro e suggestivo) e Cala di Forno (circondata dal pittoresco paesaggio naturalistico del parco, presenta nelle vicinanze la torre omonima ed è stata segnalata da Legambiente e dal Touring Club Italiano fra le 11 spiagge più belle d'Italia; è accessibile seguendo l'itinerario A 4, su di essa vengono periodicamente liberate le tartarughe caretta caretta).

In generale le spiagge del parco sono sabbiose dal fascino selvaggio ed incontaminato, raggiungibili entrando nella riserva durante gli orari di apertura e seguendo i vari percorsi indicati all'ingresso. Sono caratterizzate dalla natura che sorge spontanea e rigogliosa alle loro spalle fatta di fiori, cespugli di rosmarini, ginestre e macchia mediterranea, che coprono le stupende dune. Il loro mare è molto bello, azzurro, cristallino e limpido, con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per nuotare e fare il bagno, ma la loro caratteristica più suggestiva ed avventurosa è che di tanto in tanto dalle dune si affacciano i cinghiali che si spingono fin dentro l’acqua.

Il paesaggio di Alberese è molto vario, si va dalla pianura alla foce dell’Ombrone, dove vivono indisturbate mandrie di chianine e di cavalli bradi, alle sue meravigliose spiagge ed ai campi agricoli destinati alle più svariate coltivazioni. Il paese è dominato dalla Villa Granducale, del Quattrocento, edificio a tre piani molto elegante che ospita terrazze ed altri edifici come la Chiesa di Sant’Antonio Abate, fatta costruire nel Cinquecento, sul retro si trova il Campanile mentre all’interno l’altare è decorato in stile rinascimentale.

La gastronomia di Alberese è quella tipica della tradizione della Maremma Toscana. Le ricette vanno dalla classica frittura mista di paranza, agli gnocchi allo scoglio o gli spaghetti al nero di seppia, dall’impepata di cozze alle orate e ai dentici con contorno di patate. I piatti sono comunque particolarmente legati al territorio, spesso accompagnati dagli ingredienti che un tempo erano considerati “poveri” (spezie e legumi). Alcuni piatti tipici assolutamente da gustare: tortelli maremmani, acquacotta, pappardelle alla lepre;  cinghiale con le olive e le lumache in umido. Ottimo il pecorino, fresco o stagionato ed il ravaggiolo. I salumi più invitanti sono le salsicce di maiale e di cinghiale, il prosciutto toscano, il buristo e la finocchiona. In autunno si possono gustare castagne e funghi, vino novello, la tipica bruschetta, preparata con l’olio extravergine di oliva.

| |

AlbereseItaliaEuroparelaxvacanzemaretutti

Ti potrebe anche interessare

Elafonisos

NotOnlyTrips

Una piccola perla nel Mediterraneo, Elafonisos si trova nel sud est del Peloponneso, distante solo qualche centinaio di metri dalla terraferma, per raggiungerla bisogna imbarcarsi su un traghetto con partenza...

Avignone

NotOnlyTrips

Avignone, la città dei Papi, sorge in Provenza (Francia) sulla riva sinistra del fiume Rodano. La sua storia è antichissima, risalgono al paleolitico (3000 a.C.) i primi villaggi, ma il...

Il bianco balcone

NotOnlyTrips

Tra le città bianche della Puglia, Locorotondo è il bianco balcone della Murgia da cui ammirare un incantevole panorama. Dal suo belvedere si ammira un territorio costituito da piccoli vigneti...